Trattamenti Osteopatici

L'osteopatia è una metodica terapeutica manuale che utilizza tecniche e manipolazioni che possono coinvolgere il corpo a più livelli. Infatti la terapia osteopatica vuole intervenire li dove si è instaurata la disfunzione primaria che ha messo in difficoltà la fisiologia globale dell'organismo. Una disfunzione può infatti strutturarsi in uno dei tre sistemi corporei ( strutturale, viscerale, cranio-sacrale) che la visione osteopatica va sempre a considerare.

Infatti ogni sistema verrà approcciato con le specifiche tecniche di cui necessita, ovvero con una manipolazione strutturale o funzionale, una manipolazione viscerale o vascolare, una tecnica cranio-sacrale.



Tutto ciò è da collegare al fatto che l'osteopatia si basa sul presupposto che il sistema nervoso autonomo svolge costantemente la funzione di controllo sull'omeostasi organica, a tutti i livelli, e che tale attività si manifesta poi attraverso la componente somatica. L'approccio osteopatico è quindi mirato al ripristino delle condizioni ottimali di funzionalità del SNA e di conseguenza dei 3 sistemi corporei sopra citati.

La medicina osteopatica inizia ad essere praticata negli Stati Uniti intorno al 1874 e il termine “Osteopatia” fu inventato dal dott. A.T. Still.

Still sviluppò la pratica osteopatica ai tempi della guerra civile americana; egli imparò da apprendista e fu spinto, per via degli scarsi risultati ottenuti con la medicina tradizionale, a cercare un approccio terapeutico alternativo che rifiutava farmaci e interventi chirurgici, a favore di pratiche meno invasive e che rispettavano la sua convinzione che il corpo umano, se opportunamente indotto, è in grado di curarsi da se.

Questo fa una manipolazione osteopatica, induce il corpo a trovare da solo quei meccanismi di riparazione utili a riportarlo in uno stato di salute ( vedi in particolar modo le recenti tecniche di induzione mio fasciale e viscerale messe a punto negli ultimi anni dal famoso D.O. francese J. P. Barral).

Nel mio ambito lavorativo infatti, per via degli studi in medicina osteopatica che sto svolgendo presso l'ICOMM di Roma, sposo in modo rilevante l'approccio metodologico del D.O. J. P. Barral, utilizzando molto la manipolazione viscerale, fasciale e funzionale.

Per ulteriori spiegazioni al riguardo si rimanda alla lettura della pagina “terapia manuale fasciale e tecniche osteopatiche” di questo sito.